LA PASSEGGIATA GILF

 

La Gilfpromenade, che si dipana sotto Castel San Zeno, fu ideata nel 1871 quando l'amministrazione comunale cercava di realizzare un passaggio tra i vigneti sulle pendici del Monte Benedetto.
Nel 1873 i lavori furono sospesi a causa di una piena del torrente che distrusse il muro di sponda.

Sei anni dopo il dottor Prünster, che presiedeva il comitato per i lavori, affidò all'architetto Karl Möser il progetto della passeggiata. I lavori procedevano a rilento anche a causa degli impegnativi sbancamenti di roccia che si ottenevano facendo brillare le cariche di dinamite. Nel 1881 era pronto il primo tratto prolungato da un secondo quattro anni dopo.

Nel 1887 fu realizzato il tratto superiore, collegato alla passeggiata Tappeiner nel 1893.

 

 

DR. PRUNSTER, IDEATORE DELLA PASSEGGIATA GILF

 

 

IL CAMPANILE DEL DUOMO DI SAN NICOLO' DALLA PASSEGGIATA TAPPAINER

 

La magnifica passeggiata, forse la più famosa delle passeggiate cittadine, si affaccia sull'abitato a 380 metri s.l.m. e ne segue il profilo per quattro chilometri; inizia infatti in via Laurin a Quarazze e termina in via Monte San Zeno, dove si ricollega alla passeggiata Gilf.

Posta al riparo dal vento ed interamente esposta al sole è un'oasi di tranquillità frequentata in tutte le stagioni ed immersa nel verde di migliaia di piante esotiche, mediterranee ed alpine che fanno mostra di sé lungo tutto il percorso, quasi come ad un'immensa esposizione.
Fu ideata e donata alla città da Franz Tappeiner (1816 - 1902) noto medico, erudito e studioso di botanica che raccolse un erbario di più di seimila specie vegetali.

Nel 1893 si inaugurò il primo tratto di quasi due chilometri, il tragitto che dalla via Monte San Zeno porta all'attuale via Galilei. Un secondo tratto fu aperto nel 1911 ed il terzo solo dopo la prima guerra mondiale, nel 1928.

 

 

IL PONTE ROMANO DALLA PASSEGGIATA TAPPAINER

 

 

BUTTERFLY SULLA PASSEGGIATA D'ESTATE

18 luglio 2004

Lungo il fiume Passirio parallela alla Passeggiata d'Inverno, si trova la Passeggiata d'Estate, dominata dal monumento dell'imperatrice Elisabetta d'Austria. Collega il ponte della Posta e la gola Passirio.

 

 

Crisalide di Butterfly

Progetto e realizzazione a cura dell'Architetto Werner Schmidt

con gli studenti della HTV Chur (Svizzera) e la Giardineria Comunale di Merano

18 luglio 2004

 

 

PASSEGGIATA LUNGO PASSIRIO

E' la Passeggiata centrale che attraversa la città. Ubicata tra il monumetale edificio del Kursaal ed il fiume Passirio, ombrosa, ampia e centrale, servita da locali pubblici, è la meta classica di brevi camminate nel centro della città.

Collega il ponte della Posta con l'inizio della Passeggiata Gilf nei pressi del Ponte Romano.

 

 

PASSEGGIATA LUNGO PASSIRIO

 

 

PASSEGGIATA LUNGO PASSIRIO

 

 

LA SPIRALE DEL SUONO

Dedicata alle Settimane Musicali Meranesi, opera di Ursula Stingel realizzata dalla ditta Klaus Lun Kunstschmiede e installata a ridosso del Pavillon des Fleurs.

Inaugurata il 17 agosto 2005 dal sindaco di Merano Günther Januth.